Servizi

  • Insufflaggi in fibra di cellulosa e lana di vetro

  • Isolamenti di cassonetti avvolgibili

  • Isolamenti termoacustici a cappotto

  • Trattamento delle muffe e Ventilazione meccanica controllata

  • Impianti termici, idraulici, solare e fotovoltaico

Insufflaggi

Realizziamo isolamenti di muri e tetti con la tecnica dell’insufflaggio con fibra di cellulosa e lana di vetro.

  • FIBRA DI CELLULOSA

    L’insufflaggio effettuato con la fibra di cellulosa, consente di migliorare l’isolamento della propria casa mediante un sistema economico e naturale con semplici e poco invasivi passaggi.

    L’isolante in cellulosa è ottimo per l’isolamento termico di tetti ventilati e non ventilati, soffitti e pareti, sia per abitazioni di nuova costruzione sia nelle ristrutturazioni di vecchi edifici. L’isolamento a insufflaggio è particolarmente vantaggioso: angoli e angolini, così come le intercapedini più minuscole vengono completamente riempite.

    La fibra di cellulosa viene applicata mediante sistema ad insufflaggio, senza aggiunta di additivi e creando un isolamento continuo, senza giunti e senza sfridi.

    Il getto a secco permette di compensare eventuali dislivelli ed inglobare canalizzazioni.

    La cellulosa, inoltre, non dà reazioni al contatto con la pelle. Non vi è alcuna concentrazione di sostanze nocive, è inodore, elettrostaticamente ed elettricamente non reagente ed è priva di polveri fibrose tossiche.

  • Insufflaggio intercapedini

    Per isolare una parete, dotata di intercapedine, si effettua una serie di fori, di diametro 40 mm effettuati con carotatore, a circa cm. 50 dal pavimento e una serie a 50 cm dal soffitto e ad interasse di circa cm. 100/150. Attraverso questi fori viene insufflata all’interno dell’intercapedine la cellulosa.

  • Insufflaggio sottotetti

    Per isolare un sottotetto si stende la cellulosa a tappeto sul solaio di sottotetto e si distribuisce uniformemente senza la formazione di ponti termici anche su superfici irregolari.

  • Insufflaggio tetti

    Per isolare un tetto si insuffla la cellulosa all’ interno di una intercapedine creata ad hoc. Trattasi di un sistema economico ed efficace per ottenere ambienti mansardati vivibili sia nella stagione invernale che in quella estiva.

Vantaggi della fibra di cellulosa

  • Protezione dal freddo e dal caldo

    La cellulosa ha una ha un’elevata capacità di isolamento, in particolare possiede una densità tale che non lascia passare il freddo e possiede una capacità di assorbire calore doppia rispetto agli isolanti tradizionali.

  • Isolamento termoacustico

  • Isolante naturale

    La cellulosa è un’isolante naturale e a basso impatto ambientale, nonché altamente traspirante, che consente di ottenere un notevole risparmio energetico.

  • Altamente traspirante

  • Non necessita di manutenzione

  • Risparmio economico e comfort

    L’isolamento termico con l’isolante in fibra di cellulosa, oltre ad essere rapido, pulito e naturale, è economicamente conveniente. Una casa ben isolata consente, infatti, di avere un minor consumo di riscaldamento in inverno ed un risparmio sui costi per la climatizzazione in estate.

Lana di vetro

La lana di vetro viene prodotta portando a fusione una miscela di vetro e sabbia che successivamente viene convertita in fibre. Questa fibra viene poi riscaldata e sottoposta a calandratura per conferirle ulteriore resistenza meccanica e stabilità. La lana di vetro è disponibile in commercio sia in pannelli oppure in rotoli.

Questo materiale è noto per le sue capacità di:

  • Isolante termico
  • Isolante acustico
  • Fonoassorbente
  • Incombustibile

Tali proprietà sono dovute alla sua struttura macroscopica lanuginosa che è in grado di attenuare i rumori, ed inglobando grandi quantità d’aria isola dal calore. La lana di vetro, infatti, oltre a fornire comfort termico, funge, altresì, da ottimo isolante acustico e, inoltre, ha un’elevata resistenza al calore.

Come materiale isolante, la lana di vetro è un prodotto eccellente che fornisce comfort abitativo sia in estate sia in inverno. Non solo, consente anche di limitare i consumi energetici, in quanto permette di ridurre le spese di riscaldamento/condizionamento

La lana di vetro, inoltre, si è anch’essa guadagnata la definizione di “prodotto ecologico”, ciò sia per le materie prime impiegate per la sua produzione, sia come prodotto finito utilizzato nell’isolamento termico e acustico.

Isolamento di cassonetti avvolgibili senza opere murarie

Altro importante punto critico in termini di isolamento è Il cassonetto della tapparelle avvolgibili, il quale sovente comporta una dispersione di calore in casa di non poco conto.

Tale problematica, tuttavia, può essere prevenuta posando all’interno del cassonetto avvolgibile del materiale isolante.

L’intervento di coibentazione dei cassonetti avviene senza l’esecuzione di alcuna opera muraria, dunque, è assolutamente non invasivo. Ha, inoltre, un elevato rapporto costi-benefici, trattasi, infatti, di un’operazione semplice e a basso costo che determina una riduzione dei costi energetici di riscaldamento e raffreddamento, nonché un adeguato isolamento acustico (poiché, laddove passa aria, inevitabilmente passa rumore).

Sovente si ritiene che per ottenere un maggior comfort termico, sia necessario sostituire i serramenti. In realtà, tale soluzione risolve solo parzialmente il problema della dispersione causata dal vecchio serramento. È indispensabile, infatti, intervenire su tutti gli elementi che compongono il serramento, tra cui anche i cassonetti avvolgibili, i quali se non isolati, oltre a continuare a disperdere calore, possono anche dare problemi di condensa e formazione di muffe.

Vantaggi dell’isolamento dei cassonetti avvolgibili:

  • Maggior comfort abitativo
  • Isolamento termo acustico
  • Riqualificazione energetica: si riducono sensibilmente le dispersioni di calore
  • Eliminazione delle muffe
  • Sistema economico e non invasivo

Isolamenti a cappotti

Cappotti interni ed esterni con teli multiriflettenti a basso spessore

Tra i diversi sistemi di isolamento termico presenti in commercio, il metodo dei cappotti interni/esterni con teli isolanti sottili multiriflettenti è certamente uno tra i più tecnologicamente avanzati.

Prerogative di questo avanzato ed efficiente sistema di isolamento sono:

  • Maggior comfort abitativo in estate e inverno: migliora il comfort termico impedendo le dispersioni termiche in inverno e creando una barriera al passaggio di calore in estate
  • Riduzione dei consumi energetici
  • Altissima prestazione di isolamento con basso spessore: mediante l’utilizzo di materiali estremamente sottili, si ottiene la realizzazione di un cappotto con uno spessore ridotto rispetto alle soluzioni tradizionali
  • Posa facile e veloce

Trattamento delle muffe e ventilazione meccanica

Una problematica che risulta essere frequente ancora in molte abitazioni è la presenza delle muffe.

Sovente, infatti, vi sono abitazioni che presentano muffe sui muri, principalmente negli angoli delle stanze da letto o dietro gli armadi, sui solai o persino pavimenti bagnati.

La proliferazione delle muffe è favorita principalmente dall’umidità dell’ambiente e dalla temperatura. Precisamente, una temperatura superiore ai 15°C ed un’umidità pari almeno del 60% sono condizioni tali da determinare lo sviluppo delle muffe. Quest’ultime, inoltre, possono crescere sia all’interno che all’esterno delle abitazioni.

 

Le condizioni che in particolar modo determinano la presenza delle muffe sono:

  1. temperatura superiore ai 15°
  2. presenza di umidità
  3. ponte termici non corretti (Pilastri solette balconi)
  4. assenza o scarsità di luce naturale
  5. scarsa ventilazione

Un aspetto che bisogna tener ben presente è che le muffe non solo rovinano le pareti, ma sono anche particolarmente dannosa per la salute. Le sue spore, infatti, irritano le mucose e provocano difficoltà respiratorie, come asma e reazioni allergiche! Ne consegue, pertanto, la necessità di inibire tale problematica.

A tal fine, il nostro team è specializzato nel trattamento e nell’eliminazione delle muffe.

Le soluzioni volte a debellare tale problematica variano a seconda del caso specifico. I primi accorgimenti da adottare sono:

  • eliminazione delle superfici fredde mediante un adeguato isolamento termico delle stesse, con la coibentazione dei muri freddi e dei solai a contatto con ambienti non riscaldati (sottotetti, cantine, garage, ecc.)
  • garantire minimi ricambi d’aria in modo uniforme in tutta la casa (a tale scopo è sufficiente aprire leggermente le finestre, senza, però, far raffreddare i muri), poiché l’aria esterna, che è più secca, miscelandosi con quella intera, determina un abbassamento dell’umidità dell’aria presente in casa
  • mantenere all’interno dell’abitazione una temperatura più costante possibile nell’arco della giornata (non si deve mai arrivare sotto i 17-18 °C).

Per evitare, dunque, i danni prodotti dall’umidità e la formazione di muffe, la ventilazione degli spazi abitativi è indispensabile. Tuttavia, oltre a non essere sempre possibile arieggiare regolarmente i locai, da un punto di vista energetico, l’areazione tramite le finestre può comportare una dispersione fino al 50% dell’energia termica, vanificando, così, l’operato degli impianti di isolamento termico.

A tal proposito viene in considerazione la Ventilazione Meccanica Controllata.

Trattasi di un dispositivo volto alla microventilazione, ossia di un sistema di ventilazione a doppio flusso, che garantisce un ricambio costante dell’aria negli ambienti con un dispendio energetico contenuto, grazie al recupero di calore.

Precisamente, quando la macchina aspira l’aria fresca esterna, questa attraversa l’accumulatore in ceramica (o filtro ceramico) e si riscalda. Successivamente, la macchina inverte il moto (fase di espulsione) e l’aria “viziata” viene mandata all’esterno.

La Ventilazione Meccanica Controllata con recupero di calore è in grado di risolvere da sola, nella maggioranza dei casi, i problemi di muffa, infatti, l’aria esterna entra nei locali senza far raffreddare la casa, e automaticamente miscelandosi con l’aria interna, fa abbassare l’umidità e fa in modo che non si formi più condensa e, quindi, muffa.

Il sistema di ventilazione meccanica con recupero di calore è un sistema altamente vantaggioso. Non solo consente un notevole recupero di calore, ma ha, altresì, numerosi altri vantaggi, quali:

  • Assenza di canalizzazioni e di centrale
  • Garanzia di salubrità dell’aria, poiché non vi è il rischio che all’interno dei canali possano formarsi batteri o muffe
  • Limitatissimo consumo di corrente
  • Massima silenziosità
  • Rientra nella detrazione fiscale del 50%.